LE DONNE NEL MOVIMENTO SURREALISTA

Le donne, tanto quanto gli uomini, mostrarono grande interesse alle nuove tecniche d’avanguardia artistiche, peccato che le artiste donne rappresentanti di questo sistema non ebbero lo stesso rilievo dei loro colleghi uomini.

Ma che ruolo aveva, o meglio con quale ruolo veniva vista, la donna all’interno del surrealismo? I surrealisti avevano la tendenza a percepire la donna come lo strumento d’accesso al mondo dell’irrazionalità, attribuendo loro il ruolo di femme-sorciére, nonchè il ruolo di musa, vergine, oggetto erotico e bambola. La parte positiva è che qui la donna
poteva uscire dal suo ruolo tradizionale di moglie-madre, superando inoltre l’idea borghese di famiglia. La donna era quindi portatrice ideale di sogni e libertà all’interno di questo percorso.

Le donne che si esposero in merito al ruolo che i surrealisti conferivano loro avevano differenti opinioni, ricordiamone alcune:
Whitney Chadwick: incolpò i surrealisti di misoginia e di ingiusta superiorità nei confronti delle donne, scrivendo questa teoria in un volume fondamentale, ovvero Women Artists and the Surrealist Movement. Dalla parte della Chadwick abbiamo anche Susan Suleiman secondo cui le donne dovevano dedicarsi opere diverse e opposte a quelle degli uomini. Abbiamo su un altro versante invece Rosalind Krauss che nel suo testo “Celibi”, si è ha fortemente criticato la Suleiman, sostenendo che essere lavoravano in modo analogo agli uomini e non per forza dovevano produrre un arte differente in quanto le correnti artistiche stesse erano fluide e rese possibili da più sessi in contemporanea

Vi sono inoltre diverse artiste donne surrealiste spesso fin troppo dimenticate che io vorrei riportavi alla luce in quanto la loro capacità artistica merita di essere ritirata fuori da una tomba in cui la società le ha gettate. Tra queste sono di fondamentale importanza Dorhotea Tanning, Leonor Fini, Kay Sage, Stella Snead, e Dora Maar. Quest’ultima viene spesso riconosciuta per la sua collaborazione al “Guernica” di Picasso, ma ha un patrimonio artistico ben oltre la conoscenza col pittore cubista.

Vi lascio qui infine allegato un link in cui è possibile vedere in breve la storia di alcune donne nel surrealismo e la loro arte:

https://www.youtube.com/watch?v=gb0MUpDk97U

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...